Enter your keyword

Rassegna legale

Decreto carceri, è scontro Rivolta delle opposizioni I detenuti in più sono 14 mila
Corriere della Sera - Ilaria Sacchettoni - 15


Le opposizioni chiedono il ritiro immediato del decreto carceri presentato dal Governo. Per il Pd l'Esecutivo non ha interesse alla riabilitazione, rieducazione e salute delle persone detenute e chiede che il Guardasigilli Nordio riferisca in Aula e prenda spunto dalla notizia di un bimbo recluso a Rebibbia con la madre. Anche il M5S chiede il ritiro immediato del provvedimento. Il senatore Maurizio Gasparri, invece, difende il decreto e ventila la possibilità che sul testo venga posto il voto di fiducia. L'opposizione chiede il voto segreto alla Camera sul ddl Giacchetti che rafforza gli sconti di pena per buona condotta. Ancora forte il problema del sovraffollamento carcerario: da inizio anno sono 58 i suicidi nelle patrie galere. Le camere penali di Roma hanno organizzato una maratona oratoria per protestare contro i suicidi dal titolo 'Non c'è più tempo'.

La Consulta: sul terzo genere intervenga il Parlamento
Corriere della Sera - Elena Tebano - 18


La Consulta, con la sentenza n. 143 depositata ieri, ha bocciato la richiesta di riconoscere subito il genere 'non binario' per le persone trans. Ma ha chiesto al Parlamento di occuparsene, scrivendo che si tratta di un'istanza che necessita 'l'attenzione del legislatore, primo interprete della sensibilità sociale'. Secondo i giudici delle leggi introdurre il terzo genere per via giudiziaria produrrebbe troppe incongruenze nell'ordinamento legislativo. Ma questo potrebbe avvenire per via parlamentare. La Corte si è appellata anche al fatto che in alcuni Paesi europei, come Austria, Germania e Paesi Bassi viene permesso ai cittadini di essere indicati come né maschi né femmine oppure come 'altro'. Con la stessa sentenza i giudici hanno eliminato l'obbligo per le persone trans di chiedere l'autorizzazione del giudice prima di operarsi. (Ved. anche Il Sole 24 Ore: 'Il terzo genere non è affare della Corte costituzionale' - pag. 33 e Italia Oggi: 'La questione sul genere altro è inammissibile per la Corte' - pag. 29)

La Procura sequestra 121 milioni ad Amazon
Corriere della Sera - Luigi Ferrarella - 30


La Procura di Milano, ieri, ha sequestrato 121 milioni di euro ad Amazon Italia Transport srl per l'ipotesi di frode fiscale nella eterodirezione digitale dei lavoratori incaricati delle consegne dell' 'ultimo miglio'. Ma la responsabilità (morale) dovrebbe essere di tutti perché siamo abituati a ricevere il pomeriggio a casa un pacco ordinato online la mattina dall'altra parte del mondo: la riprova che esiste un costo nascosto, ma che a pagarlo salato è qualcun altro, arriva appunto dai giudici milanesi. I corrieri, formalmente dipendenti di cooperative, sono gestiti dal software di Amazon, con risparmi fiscali per l'azienda. La nuova iniziativa dei pubblici ministeri è la 21esima nel settore della logistica con 600 milioni di euro restituiti al Fisco e 13.400 lavoratori stabilizzati. Amazon ritiene di rispettare le leggi e chiede lo stesso ai propri fornitori ma l'uso pervasivo dei dati sostituisce le decisioni umane, come rilevato dall'Agcom e confermato dal Tar Lazio. (Ved. anche Il Sole 24 Ore: 'Somministrazione illecita e frode Iva: maxi sequestro ad Amazon' - pag. 29 e Italia Oggi: 'Amazon, frode nella logistica' - pag. 33 )

Da 30 punti a massimo 100 Ecco il decreto sulla 'patente' nel settore edile
Corriere della Sera - Claudia Voltattorni - 31


Dopo mesi di attesa arriva il decreto del ministero del Lavoro che avvia la patente a crediti per le imprese del settore edile. L'ultima bozza del testo è stata presentata ieri alle parti sociali ed è pronta per la firma del ministro Calderone. Il testo dovrebbe entrare in vigore il prossimo 1°ottobre ma al momento solo per i cantieri temporanei o mobili dell'edilizia. I sindacati, però, volevano di più, soprattutto Cgil e Uil. Per poter lavorare l'impresa deve avere la patente che si ottiene presentando documenti, certificati e autocertificazioni. I crediti sulla patente vanno da un minimo di 30 ad un massimo di 100. Vengono incrementati grazie a buona condotta, investimenti, attività di formazione, innovazioni tecnologiche a favore della sicurezza dei lavoratori. Ma in caso di infortunio mortale per 'colpa grave' dell'impresa i punti vengono decurtati: meno 40 e sospensione dell'attività fino a un anno. I crediti potranno essere recuperati solo dopo aver ripristinato le condizioni di salute e sicurezza per i lavoratori. (Ved. anche Il Sole 24 Ore: 'Patente a crediti sospesa se nel cantiere c'è un infortunio mortale' - pag. 4 e Italia Oggi: 'Infortuni mortali, stop ai lavori' - pag. 38)

Pensioni, nel 2024 in sei mesi frenano le anticipate: -14,15%
Il Sole 24 Ore - Marco Rogari - 4


Produce i primi effetti la stretta sulle uscite pensionistiche anticipate. Nei primi sei mesi del 2024 sono stati erogati 99.707 anticipi rispetto alla soglia di vecchiaia: il 14,15% in meno nel confronto con i 116.143 assegni dello stesso periodo dello scorso anno. Ad evidenziare questi dati è l'ultimo monitoraggio dell'Osservatorio Inps dal quale emerge che tra gennaio e giugno l'Istituto nazionale di previdenza sociale ha erogato complessivamente 376.919 nuovi trattamenti, con un calo del 12,54% sui 430.957 del 2023. Dal monitoraggio emerge anche che la via d'uscita con Opzione donna sia sempre meno utilizzata: nei primi sei mesi dell'anno, le domande liquidate sono state appena 2 mila; erano state 11 mila in tutto lo scorso anno. La maggior parte di questi assegni ha un importo inferiore ai mille euro mensili. Resta marcato il 'gender gap previdenziale'. (Ved. anche Italia Oggi: 'Nel primo semestre 2024 erogate 377 mila pensioni' - pag. 38)

Peculato per distrazione con quattro anni di pena per le frodi comunitarie
Il Sole 24 Ore - Giovanni Negri - 33


Il nuovo reato di peculato per distrazione, introdotto nel decreto legge Carceri per sostituire l'abuso d'ufficio, cambia a pochi giorni dall'entrata in vigore. Il Governo ha presentato al Senato emendamenti che modificano l'articolo 314-bis del Codice penale per conformarsi alla direttiva UE 2017/1371 contro le frodi finanziarie. La direttiva richiede la penalizzazione dell'appropriazione o distrazione di fondi da parte di funzionari pubblici. La cancellazione dell'abuso d'ufficio ha reso necessaria questa nuova forma di peculato, che presentava due problemi. Il primo riguardava le sanzioni, ora adeguate a un massimo di quattro anni quando i danni superano i 100mila euro. Il secondo era il mancato coordinamento con il decreto legislativo 231 del 2001, che ora include il peculato per distrazione tra i reati che giustificano sanzioni alle imprese.

Nelle piscine condominiali aperte al pubblico obbligatorio il bagnino
Il Sole 24 Ore - Giulio Benedetti, Eugenia Parisi - 34


Per le piscine private a uso collettivo a disposizione esclusiva degli ospiti della struttura non è necessaria la presenza del bagnino ma la mancata presenza deve essere comunicata agli utenti, predisponendo adeguate protezioni nel rispetto del divieto di accesso incontrollato nei confronti di minori under 14 anni. La natura della piscina deve essere chiara. Non è possibile che alcuni giorni sia aperta al pubblico ed altri intesa come privata ad uso collettivo. L'impianto è sempre inteso come bene comune dei condòmini, nessuno dei quali può essere esonerato dal pagamento della sua manutenzione. L'obbligo dell'assistente ai bagnanti riguarda le piscine aperte al pubblico.

Ipoteche, meglio essere pignoli
Italia Oggi - Gianfranco Di Rago - 30


Il Consiglio nazionale del Notariato, nello studio n. 79/2023-C, ha previsto che in caso di iscrizione di ipoteca su un'unità immobiliare sita in un edificio condominiale il creditore deve essere dotato di una certa dose di pignoleria. Infatti, per quanto generalmente si ritenga che l'ipoteca sull'appartamento debba intendersi estesa anche alle parti comuni in ragione del suo valore millesimale, occorre tenere conto del fatto che vi sono anche beni i quali, potendo svolgere funzioni diverse, possono essere oggetto nel tempo di differenti destinazioni. Pensiamo al cortile condominiale che, inizialmente adibito alla sosta dei veicoli, venga ceduto, con il consenso unanime dei condòmini, al proprietario di un appartamento sito al piano terra che lo trasforma in un giardino pertinenziale. In tal caso il creditore deve premurarsi di iscrivere l'ipoteca indicando specificamente il bene comune ai quali la stessa deve intendersi estesa pro quota. Solo in questo modo l'eventuale delibera di cessione del bene a terzi adottata all'unanimità dall'assemblea condominiale sarà al medesimo inopponibile.

Il tribunale delle imprese soffre il poco personale
Italia Oggi - Maria Mantero - 30


Sono quattro, al momento, i magistrati in organico al Tribunale di Milano, sezione specializzata in materia d'impresa. Il problema è che ne servirebbero il triplo per poter far fronte all'allargamento delle competenze e al solo fatto che l'80% delle aziende italiane fa riferimento per le controversie in tema di antitrust al Tribunale di Milano. Per rispondere in modo efficace alle esigenze delle imprese che si rivolgono al sistema giustizia occorrono: competenze specifiche, un adeguato numero di magistrati e certezza dei tempi. Milano da poco è anche sede europea del Tribunale Unificato dei brevetti ma anche snodo importante per le controversie che riguardano il mondo delle aziende del Nord Italia. La sezione A del Tribunale delle imprese di Milano è a rischio collasso. Sono troppo pochi i magistrati a fronte del numero di controversie. Servono poi specializzazioni e competenze.

Ricapitalizzare con la Sabatini
Italia Oggi - Bruno Pagamici - 35


Una circolare del Mimit del 22 luglio 2024 segna il debutto della 'Nuova Sabatini Capitalizzazione'. Con un aumento di capitale sociale di un importo non inferiore al 30% del finanziamento correlato all'investimento in beni strumentali, le micro e piccole imprese potranno ottenere un contributo maggiorato in conto impianti del 5% anziché del 3,575%. Anche in questo caso il finanziamento potrà avere una durata di 5 anni ed essere assistito da garanzia del Fondo Pmi fino all'80% dell'ammontare del finanziamento stesso. Potranno beneficiare della nuova agevolazione anche le imprese di media dimensione. Dal prossimo 1°ottobre sarà possibile presentare le istanze di accesso al contributo. La dotazione finanziaria ammonta a 80 milioni di euro.